info@easycinema.it

LA NOTTE DEI MORTI VIVENTI

Il modo più semplice di fare cinema e vedere film

LA NOTTE DEI MORTI VIVENTI

Nella nostra play List dei film free non poteva mancare La notte dei morti viventi (Night of the Living Dead) è un film del 1968  scritto, fotografato, montato, musicato e diretto  da George A. Romero e interpretato da Duane Jones,  Judith O’Dea e Karl Hardman.

   In una località rurale della Pennsylvania, Barbara e suo fratello Johnny sono sulla tomba del non troppo amato padre quando improvvisamente vengono assaliti da uno strano uomo che nonostante i movimenti lenti e impacciati, ammazza Johnny a morsi. Barbara fugge in preda al panico e giunge in una casa di campagna in cui cerca rifugio. Qui trova solo il cadavere in decomposizione della precedente proprietaria. Il telefono è isolato e sembra non esserci speranza, quando ad un tratto un uomo irrompe in casa. Il suo nome è Ben e, grazie ai suoi nervi saldi, organizza una difesa contro gli strani esseri che si stanno radunando intorno all’abitazione.

Cinquant’anni e non sentirli, I motivi di tale longevità sono tanti, ma la più grande e visibile rivoluzione de La Notte dei Morti Viventi non è solo quella di aver reinventato il genere horror, ma averlo fatto attraverso la genesi di un nuovo “mostro”, ovvero lo “zombie”.

Un horror rivoluzionario che consacra, in un immortale bianco e nero, la feroce metafora di un’umanità altrettanto mostruosa e terribile.

Durante la stesura dello script, John A. Russo e George A. Romero si  ispirano da Io sono leggenda, il romanzo distopico di Richard Matheson del 1954. Il classico letterario da cui il regista horror riprende, mezzo secolo prima dell’adattamento cinematografico di Francis Lawrence, le creature mostruose e la solitudine del genere umano.

Un finale rivoluzionario difeso da Duane Jones contro l’happy ending proposto dalla produzione. Un afroamericano che, sopravvissuto a un’orda di zombi, viene ucciso da un poliziotto consacra uno shock senza precedenti nell’America degli anni Sessanta.

Buona visione 


Curiosità 

la prima sceneggiatura nasceva come una commedia aliena. Nel 1967 George A. Romero, John A. Russo e Rudy Ricci sviluppano una black comedy in cui un gruppo di extraterrestri crea subbuglio sul pianeta Terra. Archiviato il progetto per problemi di budget, Russo scrive la terrificante storia di una razza aliena che si nutre di esseri umani. l’ horror conquista Romero che, tra l’iconico prologo nel cimitero e l’arrivo di Barbra alla fattoria, butta giù lo script della Notte dei morti viventi. Il primo titolo del film fu’ Night of the Flesh Eaters.

La Notte dei morti viventi è un trionfo di gore. Il segreto dello zombie-movie di George A. Romero è un liquido più economico del sangue finto ma altrettanto viscoso, infatti Romero per sopperire ai problemi di budget, usò lo sciroppo di cioccolata al posto del sangue finto, cosi come ha rivelato Kyra Schon, l’interprete di Karen Cooper, la bambina che divora il padre in una delle sequenze più feroci del film del 1968, che a quanto pare fece una bella scorpacciata alla cioccolata.

 

  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.