info@easycinema.it

Totò, Peppino e i fuorilegge

Il modo più semplice di fare cinema e vedere film

Totò, Peppino e i fuorilegge

Totò ha sposato una donna ricca che lo tiranneggia e non gli scuce un soldo. D’accordo con Peppino, il barbiere del paese, decide di fingersi rapito per estorcerle cinque milioni. Il colpo riesce ma la moglie viene poi a conoscenza dell’inganno. Così, quando Totò viene rapito sul serio, rifiuta di pagare il riscatto. La vicenda si conclude bene, ma Totò, tornato a casa, è scacciato dalla consorte e si riduce a lavorare alle dipendenze dell’amico Peppino.

Curiosità & Recensioni 

  • Dorian Gray in questo film parl con due voci differenti: in poche sequenze negli interni Casa,  evidentemente girate in presa diretta, ha la sua voce autentica, mentre in quasi tutte le altre scene esterne è doppiata da Rosetta Calavetta
  • Peppino De Filippo con la sua interpretazione vinse il Nastro D’Argento come miglior attore non protagonista nel 1957.

Regia/Director: Camillo Mastrocinque
Soggetto/Subject: Vittorio Metz
Sceneggiatura/Screenplay: Edoardo Anton, Mario Amendola, Ruggero Maccari
Interpreti/Actors: Totò (Antonio), Peppino De Filippo (Peppino), Titina De Filippo (Teresa, moglie di Antonio), Dorian Gray (Valeria, figlia di Antonio e Teresa), Franco Interlenghi (Alberto, giornalista), Memmo Carotenuto(Ignazio), Mario Castellani (bandito), Lamberto Maggiorani (bandito), Teddy Reno (se stesso), Maria Pia Casilio(Rosina, servetta), Barbara Shelley, Andreina Zani, Vittorio Bottone, Guido Martufi, Enzo Garinei, Olimpio Gargano, Mario Meniconi, Michele Faccione, Nicola Maldacea, Pasquale De Filippo, Renato Montalbano, Mimmo Poli (cuoco della banda), Gianna Cobelli, Salvo Libassi, Gino Scotti, Pierugo Giagnoni, Lamberto Antinori, Lionello Zanchi, Enzo Furlai, Attilio Torelli
Fotografia/Photography: Mario Albertelli
Musica/Music: Alessandro Cicognini
Costumi/Costume Design: Giuliano Papi
Scene/Scene Design: Alberto Boccianti
Montaggio/Editing: Gisa Radicchi Levi
Suono/Sound: Pietro Ortolani
Produzione/Production: D.D.L., Manenti Film (1933)
Distribuzione/Distribution: Cineriz
censura: 23206 del 18-12-1956
Altri titoli: Totò, Peppino e i… fuorilegge